OSPEDALE VETERINARIO CITTÀ DI BERGAMO

PRONTO SOCCORSO  24 ore su 24  Tel.  035 224113

Neurologia

Neuro Chirurgia veterinaria

Richiedi una Visita

Neurologia

Ernia Discale

Epilessia

Ernia Discale


Il midollo spinale è una delle strutture più importanti del sistema nervoso degli animali e dell’uomo; esso è contenuto all’interno della colonna vertebrale, formata dal susseguirsi delle vertebre. Distinguiamo così le vertebre  cervicali, toraciche, lombari e sacrali. La maggior parte delle ernie nei nostri animali sono a livello toraco-lombare.

Il disco intervertebrale è una struttura fibrocartilaginea che funge da “cuscinetto” fra

i corpi vertebrali adiacenti:

esso connette le vertebre e assorbe gli urti cui inevitabilmente essa è sottoposta quando l’animale cammina, corre, salta, etc.

Questa struttura anatomica è costituita di due parti disposte concentricamente: la parte più interna,

il nucleo polposo, molto idratato e gelatinoso; e la parte più esterna di contenimento: l’anello fibroso. Entrambe le componenti possono andare incontro a degenerazione, con gravi modificazioni della struttura anatomica del disco intervertebrale (degenerazione condroide o fibrinoide).

 

Può quindi accadere che l’anulus fibroso si “rompa” con conseguente estrusione di parte o tutto il nucleo polposo nel canale vertebrale (ernia discale Hansen 1 o ernia discale Hansen 3 anche detta “high speed low volume” ), tipiche dei cani di razze condrodistrofiche (bassotti, shih-tzu, pechinesi, barboncini, cani meticci con tronco lungo e arti corti, etc ). In questo caso i sintomi sono generalmente gravi e iperacuti a seguito dell’improvvisa compressione del midollo spinale. Nel casi lievi si può avere inarcamento della schiena del (cifosi) e riluttanza al movimento (spesso i sintomi sono erroneamente interpretati come dolori addominali), dolore; ernie più compressive possono esitare in gravi quadri di paresi o paralisi degli arti (il cane cammina come se fosse ubriaco o addirittura trascina le zampe). L’insorgenza dei segni clinici può manifestarsi in poche ore o diversi giorni.

 

Oppure può accadere che l’anulus fibroso si deformi senza rompersi: in questo caso si parlerà di protrusione della parte fibrosa del disco (ernia discale Hansen 2), tipiche dei cani di taglia grande (pastore tedesco, golden retriever, meticci di grossa taglia etc); in questo caso la conseguenza è la compressione progressiva del midollo spinale: i sintomi sono quindi più graduali nell’insorgenza e spesso il dolore alla colonna non è presente.

 

Le discopatie possono interessare anche il tratto cervicale della colonna vertebrale: dolore al collo caratterizzati da un atteggiamento tipico di rigidità, testa abbassata, cifosi e a volte guaiti spontanei; in altri casi, più gravi, si hanno alterazioni dell’andatura circa evidenti fino ad arrivare a paresi o paralisi complete dei quattro arti.

 

Una diagnosi precoce ed accurata è importantissima per ottenere i migliori risultati terapeutici.
Il tipo ed il grado di lesione vengono valutati con l’esame clinico neurologico e con l’utilizzo di una diagnostica per immagini avanzata come CT , mielo CT o RM, per meglio stabilire la localizzazione e la gravità dell’ernia.
La terapia delle ernie può essere conservativa o chirurgica,  a secondo la gravità dei sintomi.

 

     

Orario Visite: 9.00 - 20.00  gradita prenotazione - PRONTO SOCCORSO  24 ore su 24  Tel.  035 224113

© WebDesigner -  Pakoindex

OSPEDALE VETERINARIO CITTÀ DI BERGAMO

 

Dott. Paolo Montanaro e Dott. Giovanni Allevi

Via Ghislandi 26/A - 24125 Bergamo

Tel. e fax 035224113

ospvetbg@gmail.com

 

Questo sito utilizza cookie senza l'archiviazione di dati personali. visulizza testo Privacy. OK